Smart working: piccoli accorgimenti per ricavare il proprio home office ideale

Nel corso delle giornate di lockdown moltissimi italiani si sono ritrovati a sperimentare una modalità di lavoro per molti nuova: lo smart working

Abbiamo scoperto che lavorare da casa può avere moltissimi vantaggi: avere l’occasione di vivere maggiormente la quotidianità con i propri cari, ad esempio, o la possibilità di gestire il proprio tempo in modo più flessibile

Tuttavia, sia chi è già abituato sia chi si è trovato ad affrontare per la prima volta questa modalità di lavoro da remoto, condivide la stessa esigenza: una stanza adeguata a poter svolgere il lavoro quotidianamente e in modo sereno e produttivo. 

Non sempre è facile trovare nella propria casa gli ambienti adeguati e non tutti hanno la fortuna di avere una stanza in più da adottare come home office

Non c’è da disperare: non sono necessari grandi spazi per lavorare da casa in modo piacevole e rimanere concentrati. Anche da un piccolo soggiorno o da una camera da letto possiamo ricavare il nostro ufficio ideale. Basta seguire i giusti accorgimenti. 

Come prima cosa, sicuramente avremo bisogno di un tavolo o una scrivania. Chi non dispone di molto spazio e non ha la possibilità di lavorare dal salone o dalla cucina, può optare per una soluzione a scomparsa, come una consolle scrivania allungabile da riutilizzare come mobiletto oppure delle soluzioni con mensole richiudibili filomuro

Ogni lavoro ha le sue esigenze e per alcuni può essere utile disporre anche di una libreria per contenere faldoni e documenti. 

Per entrambe le esigenze PAIL offre diverse porte e infissi da interni per chi è alla ricerca di soluzioni salvaspazio per arredare mini appartamenti e sfruttare ogni centimetro della propria casa. Ad esempio con il sistema a scomparsa rasoparete Mimetica 28 Efficient sarà possibile ricavare armadi a muro da spazi inutilizzati come sottoscala, nicchie e corridoi all’interno dei quali predisporre piccole librerie e spazi per scrivanie a scomparsa

Mimetica28

Mimetica 28 efficient

Un altro aspetto al quale è importante porre attenzione è l’illuminazione. Nelle ore diurne l’ideale sarebbe lavorare con la luce naturale. Per questo motivo andrebbe dunque scelto l’ambiente della nostra casa più illuminato. Quando non si ha la possibilità di lavorare nella stanza più illuminata dell’appartamento, si può comunque ricorrere ad una buona illuminazione anche attraverso delle lampade da terra o da tavolo, oppure, per chi necessita di soluzioni salvaspazio, con dei faretti LED all’interno delle nicchie adoperate per ospitare scrivanie e librerie.

Qualsiasi sia l’esigenza o il lavoro che si svolge, sarà dunque importante ingegnarsi per ricavare il proprio spazio di lavoro ideale, ma sarà sufficiente tener conto di piccoli accorgimenti per lavorare serenamente da casa senza rinunciare alle comodità dell’ufficio.